COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Ricoveri

Uso della mascherina come dispositivo di protezione

Per effettuare una visita o accedere alle aree sanitarie in qualità di visitatore o accompagnatore, è necessario indossare la mascherina. Pertanto, è necessario portare con sé una mascherina da indossare al momento dell’accesso in queste aree. Per maggiori informazioni sull’accesso in sicurezza, clicca qui. Nelle aree comuni dell’Ospedale non è invece obbligatorio l’uso della mascherina.

Ricoveri con il Sistema Sanitario Nazionale (SSN)

Prericovero 

Prima di un intervento chirurgico, per eseguire gli esami preliminari necessari, il paziente viene convocato per una giornata intera di prericovero. Successivamente, la data dell’intervento verrà comunicata dalla segreteria di reparto. Per maggiori informazioni sulla giornata di prericovero, è possibile consultare la pagina dedicata.

Accoglienza Pazienti SSN

All’atto del ricovero, è necessario recarsi all’apposito sportello dove vengono svolte le operazioni di accettazione:

Building 2 – piano terra
da lunedì a venerdì, 7:00 – 18:30 
sabato, 8:00 – 12:00 
domenica, 11:00 – 14:00 

Building 8 (Ortho Center) – piano -1
da lunedì a venerdì, 7:00 – 16:00
sabato, 8:00 – 12:00

Documenti necessari per Pazienti SSN

  • richiesta del proprio medico curante
  • tessera sanitaria regionale
  • documento di identità valido

Per cittadini non residenti in Italia:

  • se appartenenti alla Comunità Europea è necessaria la tessera TEAM per usufruire dell’assistenza medica durante il temporaneo soggiorno in Italia. Per le cure e i ricoveri programmati è necessario il Modello S2.
  • se non appartenenti alla Comunità Europea è necessario rivolgersi agli uffici della ASL di competenza.
  • se pazienti indigenti non iscritti al SSN: viene assegnato un codice STP (straniero temporaneamente presente), previa compilazione del modulo di autocertificazione di indigenza.
  • se pazienti italiani residenti all’estero è necessario rivolgersi all’ufficio A.I.R.E di competenza.

Cosa portare per il soggiorno in Ospedale

È indispensabile portare con sé (da consegnare al Coordinatore infermieristico il giorno dell’ingresso) tutti gli esami o cartelle cliniche precedenti e le indicazioni e le notizie relative ai farmaci che si assumono abitualmente.


L’abbigliamento deve essere il più essenziale possibile, in particolare: camicia da notte o pigiama, calze bianche, pantofole, vestaglia o tuta da ginnastica; necessario completo per la toeletta personale (almeno due cambi), asciugamano, tovagliolo e fazzoletti possibilmente di carta. Si consiglia, quando possibile, di portare valigie non rigide. Si sconsiglia di portare oggetti di valore o eccessive somme di denaro.

Colloqui con il medico referente

Nel corso del ricovero il paziente o un suo familiare delegato o il suo Medico di Medicina Generale verranno messi al corrente dell’iter diagnostico-terapeutico e dell’evoluzione di malattia, relazionandosi con il Medico di Humanitas referente (tutor); i colloqui dovranno essere concordati con il Coordinatore infermieristico dell’Unità di Degenza. È attivo, in collaborazione con la Fondazione Humanitas, un servizio di interpretariato per facilitare la comunicazione con i pazienti di lingua straniera.

I pasti

La colazione viene servita dalle ore 7.30 alle 8.00, il pranzo dalle ore 11.45 alle 13.00 e la cena dalle ore 18.45 alle 20.00.
Il paziente può optare tra diverse scelte di menù, salvo prescrizioni mediche specifiche. Per esigenze cliniche vengono servite, su prescrizione medica, diete particolari.
I pazienti vegetariani o con abitudini alimentari legate a motivi religiosi o etnici possono segnalare le loro esigenze al Coordinatore infermieristico.
I pasti vengono serviti in vassoi personalizzati con carrelli termici che garantiscono il mantenimento della temperatura e l’igiene.

Assistenza privata integrata

L’assistenza infermieristica al paziente ricoverato è garantita esclusivamente dalla struttura. L’ospedale non consente nei propri ambiti l’attività di persone e/o associazioni che offrono a qualunque titolo un servizio di assistenza infermieristica privata al paziente ricoverato. La struttura permette ai familiari di essere supportati per attività di sostegno al paziente degente purché vengano rispettate le regole di comportamento previste per i visitatori esterni. Per informazioni sulle modalità di visita ai pazienti, consulta la sezione dedicata, clicca qui.

La Fondazione Insieme con Humanitas (per maggiori informazioni, clicca qui) è disponibile a fornire ai pazienti e ai familiari che fossero in difficoltà, i nominativi delle associazioni convenzionate con la stessa Fondazione. Gli interessati potranno richiedere il supporto necessario sia per le attività di sostegno in regime di ricovero sia a domicilio.

Dimissioni SSN

All’atto della dimissione, vengono consegnati:

  • prescrizioni per ulteriori prestazioni
  • relazione clinica 
  • documentazione clinica personale portata dal paziente

Per richiedere una copia della cartella clinica, è possibile consultare la pagina dedicata: Referti e Cartelle cliniche 

Ricoveri Pazienti Privati e Assicurati

Humanitas dispone di degenze dedicate ai Pazienti privati e assicurati per ricoveri a pagamento e/o in convenzione con Assicurazione e/o Fondi che danno diritto a:

  • possibilità di scegliere il proprio medico tutor
  • camera singola, con la possibilità di ospitare un accompagnatore
  • esclusivi comfort alberghieri

Per consultare l’elenco delle Assicurazioni e Fondi in convenzione con Humanitas, clicca qui.

Accoglienza Pazienti Privati e Assicurati

L’accoglienza viene effettuata, al momento del ricovero, dal personale del Servizio Clienti Area Privati, che si occupa, inoltre, di tutte le procedure amministrative necessarie a registrare la presenza del paziente in Humanitas.

L’Area accoglienza ricoveri privati è presente in due punti dell’ospedale, a cui si potrà accedere in funzione del percorso di cura, una volta programmato:

  • Building 2, terzo piano (da lunedì a venerdì, 8:00 – 17:00)
  • Building 8, terzo piano 

Gli orari di servizio presso le aree di accoglienza ricoveri sono i seguenti: 

  • Accoglienza e Accettazione: da lunedì a venerdì, 8:00 – 17:00
  • Fatturazione: da lunedì a venerdì, 8:30 – 18:00; sabato ore 9:00 – 12:00

Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero dedicato: 0282246250 (per informazioni sugli orari del servizio consulta la pagina dedicata, clicca qui).

Documenti da portare il giorno del ricovero

  • carta d’identità
  • codice fiscale o tessera sanitaria
  • tesserino dell’assicurazione o polizza assicurativa
  • tutta la documentazione medica più recente (visite specialistiche, esami strumentali, cartelle cliniche di precedenti ricoveri, farmaci che si assumono)

Dimissioni

Al momento della dimissione è necessario ritirare in reparto tutta la documentazione relativa al ricovero effettuato (incluse le radiografie, eventuali farmaci personali e documentazione clinica proveniente da altri istituti). Per una migliore organizzazione dell’attività ospedaliera, la dimissione verrà comunicata il giorno precedente. Il paziente è quindi pregato di organizzarsi insieme ai suoi cari, in modo che la stanza sia lasciata libera entro le ore 12. 

Al termine del ricovero, una volta ricevuta dal medico tutor la lettera di dimissione, è necessario rivolgersi al Servizio Clienti per concludere la pratica dal punto di vista amministrativo. 

Servizi aggiuntivi 

Humanitas offre un servizio di assistenza infermieristica a standard elevati garantendo una copertura 24h al giorno.

È possibile, inoltre, richiedere un servizio assistenziale aggiuntivo da parte di un operatore socio-sanitario (OSS), 24 ore su 24 a seconda delle necessità della persona, finalizzato ad assicurare al paziente le attività di cura ed accudimento in funzione dei bisogni primari e del contesto di riferimento.
L’attivazione del servizio, a pagamento, avviene da parte del personale di Accoglienza a fronte di una richiesta del paziente/parente.

Visite familiari e caregiver

Viene garantito l’accesso di un solo visitatore per paziente, tutti i giorni, dalle ore 12 alle ore 13 e dalle ore 17 alle ore 19; ad eccezione della degenza G0 (pazienti COVID), dove è consentito (su indicazione del medico curante) l’accesso di un solo visitatore per paziente, per un massimo di 45 minuti dalle 16 alle 18.

È sempre consentito l’ingresso di:

  • accompagnatore di pazienti minorenni
  • accompagnatore/caregiver di pazienti in una di queste condizioni: fine vitagrandi anziani (ultraottantenni) allettati, barriere linguistichedisabilità con connotazione di gravità ai sensi dell’art. 3, comma 3, della Legge 5 febbraio 1992, n. 104.

Nelle aree intensive (TIG TIC UCC) e alle aree COVID (G0), ingresso consentito su convocazione medica. Nelle stanze COVID è obbligatorio l’utilizzo dei Dispositivi di Protezione Individuale specifici per l’area, e la visita avviene sotto la sorveglianza del personale.

Requisiti per l’ingresso in ospedale

L’accesso in ospedale è consentito solo ai visitatori in possesso di:

  • certificazione verde (green pass) COVID-19 rafforzata, rilasciata a seguito della somministrazione della dose di richiamo (booster) successivo al ciclo vaccinale primario
  • certificazione verde (green pass) COVID-19 rilasciata a seguito del completamento del ciclo vaccinale primario o dell’avvenuta guarigione, unitamente a una certificazione che attesti l’esito negativo del test antigenico rapido o molecolare eseguito nelle 48 ore precedenti.

Consegna biancheria

È possibile consegnare la biancheria pulita e ritirare quella sporca in degenza, durante l’orario di visita ai pazienti ricoverati.

Tampone COVID-19 pre-ricoveri e in degenza

Di seguito le informazioni e le regole previste per COVID-19:

Ricoveri programmati

  • Pazienti asintomatici: tampone rinofaringeo per la ricerca di SARS-CoV-2 entro le 48 ore precedenti l’ingresso solo per i pazienti ricoverati sotto le Unità Operative di Oncologia, Oncoematologia, Malattie Infettive, Terapie Intensive ed UCC o degenti in C1 e D1.
  • Pazienti sintomatici: tampone rinofaringeo antigenico al momento della segnalazione della sintomatologia.
  • Pazienti con segnalato contatto stretto di caso: se il contatto è avvenuto nei 5 giorni che precedono il ricovero, il ricovero programmato verrà rinviato secondo le tempistiche indicate dal medico curante e a seguito di tampone rinofaringeo negativo.

Pazienti in degenza

  • Pazienti sintomatici: tampone rinofaringeo antigenico o tampone rinofaringeo per la ricerca di SARS-CoV-2 ed altri virus respiratori, su valutazione clinica.
  • Pazienti con segnalato contatto stretto di caso: tampone rinofaringeo antigenico al giorno della segnalazione (o dell’ultimo contatto), dopo 3 e 5 giorni dall’ultimo contatto con il caso COVID+ (dove il giorno 1 è rappresentato dal giorno dell’ultimo contatto).
  • Pazienti COVID+: interruzione dell’isolamento ad almeno 5 giorni dalla 1a positività (dove il giorno 1 è rappresentato dal giorno di esecuzione del test positivo), con assenza di segni e/o sintomi negli ultimi 2 giorni.

Si ricorda che i pazienti COVID+ dimessi a domicilio non devono mantenere l’isolamento domiciliare. È comunque raccomandato:

  • indossare la mascherina, preferibilmente FFP2, se si viene a contatto con altre persone
  • rimanere al domicilio finché si presentano segni e/o sintomi COVID+
  • evitare i luoghi affollati o frequentati da soggetti immunodepressi, compresi gli ospedali e le strutture socio-sanitarie.

Informazioni utili per l’intervento chirurgico

Per maggiori informazioni sul ricovero prima di un intervento chirurgico, è possibile consultare la brochure dedicata: clicca qui.